LinkedInricerca del lavoro

LinkedIn: la sezione competenze

Ho già scritto un post con alcuni consigli pratici per un migliore utilizzo dello strumento LinkedIn all’interno di una strategia di ricerca del lavoro, e ne pubblicherò altri. Con questo, in particolare, proseguo segnalando un aspetto che, mi sono resa conto confrontandomi con diverse persone, non è così noto o approfondito.

Sto parlando della sezione competenze del profilo.

Nota importante: le indicazioni che scrivo sono relative alla modalità da desktop. Alcune funzioni potrebbero non essere recuperabili nello stesso modo anche dalla app o non essere proprio previste.

Immediatamente dopo il “blocco” Esperienze e Formazione, troviamo un elenco con 3 delle nostre skill, espandibile con un click su “Mostra tutte le competenze” in modo da vedere poi tutte le altre.

Forse non tutti sanno che…

Si può scegliere la TOP 3 – le 3 parole che troviamo in cima alla lista possono essere cambiate, in base alle competenze che vogliamo siano messe immediatamente sotto gli occhi del visitatore. L’elenco è breve: scegli accuratamente in base al messaggio che vuoi mandare, all’obiettivo che ti sei posto relativo alla tua presenza su LinkedIn.

Come farla emergere? Clicca sulla matita che vedi nell’angolo in alto a destra: ti si aprirà l’elenco delle competenze. Clicca poi sui 3 puntini, posti tra “Quiz valutazione competenze e il ➕, e poi su “Riordina”.

Nello stesso modo puoi riordinare anche tutte le altre. Come fare a spostarle? Semplice: usa le quattro linee orizzontali alla destra della singola voce e spostale in su o in giù a tuo piacimento, in base all’ordine di importanza che vuoi dare. E sì, vale anche per la top 3.

Puoi aggiungerne altre come anche togliere quelle che non servono più – il tuo profilo è in mano a te, puoi scegliere di inserire competenze nuove come anche di togliere quelle obsolete. Basta cliccare su “Aggiungi una nuova competenza” nel primo caso, oppure sulla matita se la vuoi eliminare. Non avere remore: tieni solo a mente il tuo obiettivo.

Le conferme delle competenze servono fino a un certo punto

Un giorno LinkedIn ha pensato che fosse una buona idea chiedere ai propri collegamenti delle referenze legate a skill specifiche. Tutto molto bello, finché che la gente ha iniziato a confermare competenze a caso, creando un bel po’ di confusione e annullando di fatto l’efficacia di questa informazione.
L’evoluzione successiva è stata di sottolineare quando le conferme arrivano da persone competenti nello stesso settore.

Personalmente credo che questa prassi lasci un po’ il tempo che trova, e i recruiter di certo non si basano solo sul numerino di fianco alla competenza per selezionare o meno un candidato, perchè sanno che non è un dato affidabile.

Il bello è che ora possiamo scegliere se farle confermare o meno dai nostri contatti: quando apri la finestra per aggiungere, togliere o riordinare le tue competenze, sotto “Riordina” trovi l’opzione “Impostazioni conferme di competenze”. Cliccandoci sopra si apre questo pannello:

Da qui puoi decidere se vuoi che i tuoi contatti ti confermino le tue competenze, se vuoi che questa prassi sia suggerita ai tuoi collegamenti, e se vuoi a tua volta ricevere suggerimenti per confermare quelle altrui.
Impostale come credi che sia meglio per te, rispetto all’obiettivo che ti poni nel tuo stare su LinkedIn.

Ma alla fine, ti chiederai, a cosa servono le competenze che indichiamo in questa sezione?

Ragionandoci un po’ ho trovato queste risposte:

  • forniscono una prima panoramica dei nostri punti di forza a chi viene a leggere il nostro profilo
  • aiutano i recruiter a trovarci, quando fanno le ricerche dal database e inseriscono determinate parole chiave nella sezione “Skill” della piattaforma Talent Solutions
  • ci danno un riscontro immediato rispetto alle competenze indicate in un annuncio di lavoro, per fare un rapido controllo sul possibile match tra il nostro profilo e la richiesta (ma se mi leggi da un po’ immaginerai che non lo ritengo l’unico criterio di valutazione di un annuncio, quindi leggi sempre bene la richiesta!)

Su quest’ultimo punto mi sento di aggiungere un ulteriore suggerimento: gli annunci di lavoro possono essere un ottimo spunto per arricchire la sezione delle competenze. Se infatti noti che spesso viene richiesta una certa skill sulle posizioni che stai valutando, beh: aggiungila subito al tuo profilo!

E se è tutto chiaro, allora sei in grado di rendere più efficace e completa la sezione competenze del tuo profilo 😊

Se invece hai bisogno di aiuto, sono qui per darti una mano assieme al fido Toto, il percorso che ti aiuta a fare amicizia con Linkedin.

Articolo aggiornato il 3 maggio 2022.

Foto di copertina di freepik

Cosa ne pensi? Scrivilo qui!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.